Il Tar sospende la revoca di accreditamento alla Lumen

0
58

Il Tar di Catania ha concesso la sospensione al provvedimento di revoca dell’accreditamento disposto nei confronti della Lumen. La seconda sezione del Tribunale amministrativo regionale ha pronunciato un’ordinanza che, sospende la revoca dell’accreditamento dell’ente di formazione professionale messinese. L’accreditamento consentiva di poter gestire i corsi di formazione accedendo ai finanziamenti pubblici. Il Tar, accogliendo la tesi dell’avvocato Nino Favazzo che assiste l’ente di formazione, ha sospeso l’efficacia del decreto 3376 del 19 luglio 2013 del dirigente generale dell’assessorato regionale dell’Istruzione e della formazione che ha revocato il provvedimento 414 del 20 marzo 2007 di concessione dell’accreditamento di tutte le sedi operative della Lumen – Libera Università Mediterranea di Naturopatia con sede a Messina. L’accreditamento della Lumen era stato revocato lo scorso luglio, pochi giorni dopo l’operazione «Corsi d’oro», l’inchiesta giudiziaria sugli enti di formazione professionale condotta dalla Procura di Messina che ha coinvolto, tra gli altri anche Chiara Schirò, moglie del deputato del Pd Francantonio Genovese e Daniela D’Urso consorte di Giuseppe Buzzanca, ex sindaco di Messina del Pdl ed altre persone nell’ambito di un’operazione congiunta della sezione di Pg dalla Polizia e Guardia di Finanza.

Morosito