Capo d’Orlando, la “maggioranza” in consiglio è del Pd – Video

0
114

Mai stati a Capo d’Orlando così tanti consiglieri comunali ufficialmente nell’orbita del centrosinistra. Ora che si fanno i conti nelle segreterie cittadine in vista dei congressi provinciali, regionali e nazionali, le simpatie, sotto forma di tessere, vengono fuori. Complessivamente, nei tre circoli cittadini, sono otto i consiglieri comunali con la tessera del partito Democratico: si tratta di Annalisa Germanà, Pablo Magistro, Andrea Paterniti e Carmelo Galipò, nel circolo cittadino n. 1, quello che ha eletto segretario Rosario Trusso. Del circolo n. 3, guidato dalla riconfermata segretaria Dominga Colasanti, invece, fanno parte Massimo Reale, Emiliano Amadore, Donatella Damiano e il presidente del Consiglio Giafranco Timpanaro.

In pratica, hanno la tessera del Pd in tasca, tutti consiglieri del Movimento per Capo d’Orlando e tutti quelli eletti in Città Futura, tranne l’assessore Cettina Scaffidi e il vicesindaco Aldo Sergio Leggio che pure simpatizza per il Partito democratico. Oltre a questi, ci sono anche Andrea Paterniti, capogruppo della Lista Orlandina e Carmelo Galipò, consigliere di minoranza. Difficile dire al momento se questo corposo schieramento avrà un futuro anche nell’ottica delle elezioni amministrative, ma è certo che quasi tutti sosterranno alle primarie per la segreteria nazionale del partito il sindaco di Firenze Matteo Renzi.
A sostegno di Gianni Cuperlo, invece, ci saranno gli iscritti al circolo Giovanni Amendola, che hanno riconfermato segretario cittadino Marcello Corrao.

Morosito