Scuola Capuana: finanziamento perso?

0
92

Raffica di interrogazioni della maggioranza consiliare di Sant’Agata Militello, opposta all’amministrazione,  che solo nell’ultimo mese ne ha presentate una decina. L’ultima in ordine di tempo porta la firma del consigliere Domenico Barbuzza che accusa l’amministrazione comunale di aver perso l’importante finanziamento di 696 mila e 850 euro destinato alla messa in sicurezza ed all’adeguamento strutturale e sismico di un’ala della scuola elementare “Luigi Capuana”, in particolare il corpo B2. Si tratta del secondo stralcio di un progetto precedentemente finanziato dalla Regione siciliana. Il pacco contenente il carteggio con il progetto esecutivo dei lavori è stato inviato in ritardo rispetto alla data di presentazione fissata dall’Assessorato Regionale della Pubblica Istruzione e per questo motivo, scrive Barbuzza, il 7 ottobre scorso la Regione l’ha rispedito al mittente, cioè al comune santagatese. L’invio in ritardo del progetto ha dunque  precluso al comune di partecipare al bando di finanziamento per gli importanti interventi infrastrutturali di cui necessita l’immobile che ospita la scuola elementare. Adesso Barbuzza chiede conto e ragione al sindaco Carmelo Sottile per sapere quali siano state le cause del ritardo e a chi si deve imputare la responsabilità della perdita del finanziamento e quindi del mancato inserimento in graduatoria.  “Per quale ragione – incalza il consigliere – così come sempre accaduto in passato, non è stata predisposta la consegna “a mano” del carteggio direttamente in Assessorato e come si intendono adesso realizzare gli interventi necessari al plesso scolastico, una volta sfumata la possibilità del finanziamento regionale”.  E in serata è giunta la replica del sindaco di Sant’Agata Militello Carmelo Sottile:  “convengo con gli consiglieri di maggioranza sulla necessità di ricercare i responsabili del mancato rispetto del termine ultimo fissato dal bando per la trasmissione della documentazione progettuale e quindi del mancato inserimento in graduatoria. A tal uopo – afferma Sottile – è stata avviato ancor prima della presentazione dell’interrogazione un procedimento interno di verifica e di accertamento delle inadempienze che hanno determinato tale esclusione del comune dalla graduatoria di merito predisposta dall’assessorato regionale della Pubblica Istruzione. L’amministrazione ha comunque attivato un canale di  omunicazione istituzionale con i vertici dell’amministrazione regionale avendo avuto dagli stessi ampia disponibilità al recupero dell’istanza progettuale nell’interesse della collettività santagatese. In ogni caso – prosegue Sottile – l’amministrazione ha già predisposto ed inoltrato ricorso amministrativo in autotutela presso dipartimento regionale competente. Con amarezza – conclude il Sindaco – prendo atto di pretestuosi attacchi strumentali ad una nuova compagine amministrativa che ha avviato un processo di discontinuità e di rinnovamento amministrativo”.