Tragedia nel giorno di Ognissanti – Video

0
255

La tragedia nel giorno di Ognissanti si è consumata intorno alle 13,30: l’asfalto dell’autostrada Palermo Messina, bagnato per la pioggia recente, ha tradito il guidatore un Peugeot Partner Tepee a circa tre chilometri dallo svincolo di Patti, lungo il viadotto Torretta. L’auto ha sbandato, ha sfondando il guardrail e ha continuato la corsa nella scarpata sottostante.

Dopo aver sbattuto con la rete che delimita la collinetta e la separa dalla strada provinciale, l’auto si è ribaltata più volte, per poi fermarsi capovolta e semidistrutta. Nell’urto, i due occupanti del mezzo sono stati proiettati fuori dall’abitacolo: ad avere la peggio Eliseo Cottone, 53 anni, residente nella frazione Marinello di Patti. Ha sbattuto violentemente la testa sull’asfalto ed è morto sul colpo. L’uomo che si trovava con lui, invece, un 70enne, è finito su un cespuglio che ha attutito il colpo: per lui solo un lieve trauma cranico commotivo, ed è stato ricoverato solo precauzionalmente nell’Ospedale Barone Romeo di Patti. A lanciare l’allarme i residenti della zona, richiamati dal fragore dell’incidente. I rilievi sono stati svolti dagli agenti della Polstrada di Sant’Agata Militello, coordinati dal comandante Massimiliano Fiasconaro, e dagli uomini del Commissariato di Patti.