Capo d’Orlando, Una chiesa da restaurare

0
103
Morosito

Centomila euro. E’ l’obiettivo che il comitato spontaneo si pone di raggiungere per arrivare ai 160.000 euro necessari per mettere in sicurezza la chiesa di Porto Salvo, costruita nel 1870 e primo edificio di culto del centro urbano orlandino. La costruzione venne autorizzata dal Vescovo dell’epoca, Michelangelo Celesia su richiesta dei sacerdoti Giuseppe e Salvatore Merendino.
Una chiesa danneggiata dal terremoto del 1978 quando si decise di aprire al culto la nuova chiesa Cristo Re.
Ma il vecchio manufatto di piazza Merendino è sempre rimasto un essenziale riferimento per gli orlandini  e così è nato il comitato per la raccolta dei fondi necessari all’esecuzione dei lavori di restauro in conformità al progetto redatto dall’ingegner Fortunato Lo Presti e dall’architetto Emanuela Lo Presti.
A quanto pare un primo concreto aiuto è giunto dai promotori del comitato e da qualche famiglia orlandina residente al nord Italia ed all’estero. Ma servono ancora 100.000 euro che saranno raccolti  tramite due conti correnti bancari.
L’obiettivo del comitato è comunque quello di raccogliere oltre ai soldi, anche professionalità ed attenzioni da parte della comunità. Nel senso che si punta anche a trovare volontari o imprese che limitino al massimo il loro margine di guadagno proprio come segnale di devozione.
Ma anche altri contributi sono già arrivati come quello di Antenna del Mediterraneo, l’emittente televisiva locale, che ha avviato una campagna pubblicitaria gratuita per promuovere la petizione.