Aquino firma a Bruxelles il “Patto dei Sindaci” per l’energia

0
30
Morosito

E’ già aperta la strada ad investimenti per oltre cinquanta milioni di euro, grazie ai quali si potrà avviare una fase nuova per quanto riguarda l’efficientamento energetico negli edifici pubblici e il graduale abbandono delle fonti fossili. E mercoledì prossimo, a Bruxelles, sarà il sindaco di Patti, Mauro Aquino, a firmare l’atto formale del “Patto dei Sindaci” per
l’energia, in qualità di primo cittadino del Comune capofila della struttura di sostegno “Terre di Tindari” con l’assistenza tecnica del Consorzio Intercomunale “Tindari-Nebrodi”. Alla cerimonia della firma del patto,
che si terrà presso la sede di rappresentanza della Regione Sicilia, saranno presenti anche il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, ed il Commissario Europeo per l’Energia Gunther Oettinger. Il Patto dei Sindaci, lo ricordiamo, è il principale movimento europeo che vede coinvolte le autorità locali e regionali impegnate ad aumentare l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nei loro territori.
Con la firma del Patto il Comune di Patti, e tutti gli altri Enti locali aderenti alla struttura di sostegno, si impegnano a raggiungere e superare l’obiettivo europeo di riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il
2020. Dopo la firma del patto dei Sindaci, il Comune si adopererà per la redazione del PAES (Piano di Azione per l’Energia Sostenibile) fondato sulla promozione della mobilità sostenibile, l’efficientamento energetico del patrimonio comunale e dell’edilizia civile e un maggiore ricorso all’utilizzo delle energie prodotte da fonti rinnovabili. Una volta redatto questo documento, ha concluso Aquino, lo stesso sarà presentato alla Commissione Europea che provvederà al suo controllo e validazione”.