Brolo, la casa contesa

0
19

Non è ancora scritta la parola fine alla ventennale battaglia giudiziaria che vede il brolese Carmelo Messina al proprietario di una impresa edile.
La corte di Cassazione ha annullato la sentenza emessa dalla corte d’appello di Catania con la quale condannava Messina a restituire l’appartamento comprato nel 94 al costruttore. Una storia complessa nel corso della quale sono intervenute numerose sentenze (a favore dell’una e dell’altra parte in causa).
Una vicenda che nel corso del tempo ha assunto risvolti drammatici come nel 2007 quando Messina, raggiunto da una ordinanza di sfratto, minacciò di farsi saltare in aria all’interno dell’appartamento.
Adesso, però gli atti tornano a Catania per un nuovo passaggio nel quale Messina potrà cercare di dimostrare, attraverso l’avvocato Nino Granata che in questi anni lo ha sempre assistito, le proprie ragioni e tornare in possesso del suo appartamento.

Morosito