Barcellona, attacco “hacker” al sito del comune

0
124

L’homepage del sito internet del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto sparisce ed al suo posto compare un logo (nella foto) dall’aspetto decisamente inquietante, recante- in primo piano- un rapace nell’atto di afferrare una preda. Sulla sua testa, un’altra figura in forma stilizzata. E c’è perfino, in sottofondo, una colonna sonora d’azione. Un attacco hacker in piena regola che, come si evince dallo stesso logo, sarebbe stato messo a segno dallo Spy Group Cyber Technologies. Sotto allo stemma che dovrebbe indicare la denominazione del gruppo di pirati della rete e che campeggia a tutta pagina, una scritta: Hacked by Turk Kartah. Insomma, una sgradita sorpresa per quanti stamattina hanno provato ad accedere al portale istituzionale di Palazzo Longano, dove adesso si dovrà ovviamente lavorare per riportare il sito internet ufficiale del Comune alla normalità. In termine tecnico italianizzato, si può affermare che il sito del comune è stato defacciato. L’azione portata avanti dagli hacker prende infatti il nome dal termine inglese defacing che significa letteralmente sfregiare, deturpare, sfigurare. La pratica, ovviamente illegale in tutti i paesi del mondo se condotta da persone non autorizzate, rappresenta un vero e proprio atto vandalico informatico. Solitamente questo tipo di azione viene effettuata dai pirati informatici sfruttando i bug presenti nel software di gestione del sito o nei sistemi operativi sottostanti.