Tutto pronto per la 9^ Ronde dei Peloritani

0
128

E’ tutto pronto per la 9^ edizione della Ronde dei Peloritani. La competizione motoristica messinese si svolgerà il 26 e 27 ottobre. Organizzata dalla Scuderia Messina Racing Team con il contributo dalla Eagles Racing, la gara è valida come dodicesima prova del Challenge Italia Ronde Asfalto e per il Campionato Italiano Rally.

Dopo lo squillante successo dello scorso anno riconfermato a Spadafora il quartier generale della competizione, la sede delle verifiche, partenza e traguardo finale. La cittadina della riviera tirrenica alle porte di Messina ha confermato con entusiasmo la partnership con la competizione che ha prodotto molteplici effetti positivi sul territorio. Il Sindaco di Spadafora Giuseppe Pappalardo ed il suo Vice Antonio Giacomo D’Amico hanno immediatamente per primi rinnovato la collaborazione con gli organizzatori, lavorando su maggiori particolari, segno di una più capillare ed efficace sinergia per migliorare ogni effetto dell’evento.

Confermata la sede dei riordinamenti e dei parchi assistenza presso il Centro Sportivo UNIME, luogo vocato allo sport  grazie al quale le auto da rally entrano nel centro della Città dello Stretto, a cui sono storicamente legate dalla fervente passione dei messinesi.

Quattro passaggi sugli impegnativi ed altamente spettacolari 10 Km della prova speciale “Ronde di Peloritani” delineeranno la classifica della dodicesima prova del Challenge Italia Ronde Asfalto. La nuova serie ACI CSAI di cui la finale è prevista alla “Ronde di Pomarance” in Toscana a fine novembre ed assegneranno puti importanti per il Campionato Siciliano Rally, la serie regionale promossa dalla Delegazione ACI CSAI Sicilia.

-“Ancora una volta il lavoro si rivela molto intenso – ha spiegato Rosaria Villari, Presidente Messina Racing Team – avere delle conferme importanti per via dei risultati concreti prodotti dalla nostra gara, è una grande iniezione di nuova energia, oltre che motivo d’orgoglio. Il successo crescente riscosso negli anni è anche un aumento responsabilità nel migliorare il livello della competizione, come naturalmente tutti si aspettano, dai piloti, ai partner, al pubblico, fattori che con i loro numeri sono stai fin’oggi vanto della Ronde dei Peloritani”-.

Morosito