Precari, nuova proroga?

0
13

L’Assemblea regionale siciliana ha approvato la mozione per la stabilizzazione dei precari per sollecitare il governo nazionale ad approvare importanti deroghe alla normativa per procedere all’assunzione dei lavoratori. Si  punta a una proroga dei contratti per un triennio e all’allentamento dei vincoli di legge che oggi di fatto impediscono ai Comuni di assumere i precari, ma ci sono altri ostacoli da superare. Patto di stabilità interno e spesa del personale, questi i limiti imposti dalla normativa per i quali il governo nazionale deve concedere delle deroghe per la stabilizzazione dei precari. A sostenerlo è la Funzione Pubblica della Cgil, per la quale “molti Comuni sono al di fuori dei limiti imposti dalla normativa nazionale, sia per quanto riguarda la spesa per i dipendenti sia per aver sforato il patto di stabilità interno. I precari siciliani sono più di 23 mila, 3185 nella sola provincia di Messina.Quello del precariato, secondo il sindacato, ormai è un problema di ordine sociale, intere famiglie che non possono sopravvivere con 18 0 24 ore settimanali. Per non dimenticare l’esercito dei lavoratori socialmente utili che assicurano servizi senza un contratto, percependo l’assegno di disoccupazione. La Fp Cgil chiede così al governo regionale di conoscere che fine hanno fatto i progetti di stabilizzazione già approvati e finanziati. I mandati sono attualmente  fermi alla ragioneria per mancanza di liquidità, continua il sindacato, mentre altri progetti, già approvati, sono fermi presso il Dipartimento e non possono essere trasmessi per non superare il limite dello sforamento del patto di stabilità. Sboccare questo empasse, conclude il sindacato, potrebbe essere un  passo importante in attesa dei provvedimenti di competenza del governo nazionale.