Sant’Agata, approvati bilancio e regolamento Tares

0
49

Il consiglio comunale di Sant’Agata Militello ha approvato il bilancio di previsione 2013 con gli undici voti favorevoli del gruppo di maggioranza e l’astensione del gruppo di minoranza, in appoggio all’amministrazione, che non ha partecipato alla votazione abbandonando l’aula. E’ stata una seduta piuttosto movimentata quella di ieri con varie contestazioni, da parte della minoranza, dapprima per l’inserimento all’odg della convocazione urgente di un’interrogazione, quella riguardante la mancata costituzione del comune al Cga per la vertenza del porto, poi rinviata, quindi per altre questioni legate ai sette emendamenti proposti dal consigliere Barbuzza sul regolamento Tares ed infine sul bilancio. Riguardo la Tares, approvato solo il primo emendamento riguardante artigiani, supermercati, studi medici, farmacie che, con diverse percentuali, avranno una riduzione sulla tariffa base, ritirati tutti gli altri emendamenti. La Tares si pagherà per la superficie calpestabile  delle unità immobiliari  e sono previste delle riduzioni per le utenze domestiche. Il Comune di Sant’Agata  Militello ha fissato il pagamento della TARES 2013 in 3 rate , 2 di acconto e 1 a saldo con  scadenza 6 dicembre 2013. Rovente, quindi, la discussione  sul bilancio. La maggioranza aveva presentato 13 emendamenti, di cui 6 ritirati. Anche in questo caso, la minoranza ha contestato la convocazione di un consiglio comunale urgente, denunciando la mancanza del tempo necessario per valutare gli atti ed i pareri sui relativi emendamenti. Il passaggio dei consiglieri di minoranza, si è quindi concluso con un attacco nei confronti della gestione dei lavori da parte del presidente Scurria e  con l’abbandono dell’aula. A votare il bilancio è stata dunque la sola maggiornaza, approvando lo stanziamento di 2500 euro per una borsa di studio per studenti meritevoli in condizioni di basso reddito, 2 mila euro per l’acquisto di carrozzine per diversamente abili a fini di fruizione della spiaggia, l’incremento dei fondi per la lotta al randagismo e delle previsioni di spesa per la definizione dell’iter del Piano Regolatore Generale, per un importo di 28 mila euro,  per la realizzazione di opere di urbanizzazione all’interno del Cimitero e la ristrutturazione degli edifici scolastici. Cassato dalla maggioranza, infine, il ricorso ad un mutuo quindicennale per finanziare incarichi professionali a tecnici esterni

Morosito