Barcellona, “vita nuova” per il monastero

0
68

Una parte importante del cuore storico di Barcellona Pozzo di Gotto tornerà ad essere un punto di riferimento culturale. Il monastero dei Basiliani, che in passato ha anche ospitato aule scolastiche, sarà finalmente  riqualificato. E’ infatti in arrivo, direttamente dalla Regione Siciliana, un finanziamento di circa 4 milioni e 380 mila euro. I fondi sono stati previsti nell’ambito dei progetti di riqualificazione urbana delle città che erano rimasti fermi al palo per quasi due anni. Cinquantasei sono gli interventi che dovrebbero essere attuati in tutta l’Isola dopo la delibera di scorrimento della graduatoria da parte dell’Assessore Regionale alle infrastrutture, mobilità e trasporti Nino Bartolotta. La riqualificazione del complesso monastico fu inserita dall’ex sindaco Candeloro Nania nel Piano Integrato di Sviluppo Territoriale, il cosiddetto Pist. Fu anche disposta una gara per la progettazione pubblica. Secondo l’idea della precedente amministrazione, il vecchio monastero basiliano sarebbe dovuto diventare un centro culturale, autentico punto di riferimento non soltanto per la città di Barcellona Pozzo di Gotto, ma per tutto il suo hinterland. La Giunta Nania, durante il suo mandato, presentò anche altri due progetti relativi all’area circostante il complesso monastico. Uno per la realizzazione di un parcheggio in Via Immacolata e l’altro per la riqualificazione di tutti i marciapiedi dello storico quartiere barcellonese.