Il Tar stoppa RFI

0
39

La terza sezione del Tar di Catania ha respinto la richiesta di sospensiva, prospettata da RFI, contro il comune di Capo d’Orlando, rappresentato dall’avv. Laura Trifilo’. RFI aveva chiesto l’annullamento, previa sospensiva, dell’ordinanza sindacale n. 105 del 6 giugno 2013, con la quale il sindaco del Comune di Capo d’Orlando ha ordinato a RFI di sospendere la chiusura del passaggio a livello di Via Cordovena, sino all’avvenuta realizzazione dei sottopassaggio. Per il Tar non sussiste danno grave ed imminente per RFI, ma il deve comunque attivarsi in tempi brevi per rendere operativa la programmata e concordata chiusura del passaggio a livello in questione. “La vicenda non poteva chiudersi con un muro – ha dichiarato il consulente del Sindaco Arch. Mario Valenti che ha seguito personalmente tutti gli atti – la via Cordovena rappresenta una necessaria via di comunicazione e quindi di esodo e di sicurezza, nel caso di calamità naturali. All’imposizione di RFI non potevamo rimanere inermi, con l’Avv. Laura Trifilò abbiamo studiato tutti i documenti e tracciato la linea difensiva che non poteva essere diversa. Questa è una grande vittoria per Capo d’Orlando che sancisce ancora una volta il corretto operato dell’Amministrazione Sindoni, in difesa dell’interesse generale”.   “L’interesse e la sicurezza degli Orlandini – ha commentato il Sindaco Enzo Sindoni – non sono negoziabili. Avevo assicurato che fino alla realizzazione dei sottopassi, via Cordovena sarebbe rimasta aperta e così è stato. Come sempre per noi parlano i fatti”.

Morosito