Tortorici, recuperato fuoristrada rubato

0
623
Morosito

C’è chi va per i boschi in cerca di porcini, particolarmente abbondanti in queste ultime settimane, e chi, invece, lo fa a caccia di prove di reato.
Gli agenti del posto fisso di polizia di Tortorici, ieri pomeriggio, hanno trovato nella fitta vegetazione di contrada Pagliara un fuoristrada Toyota di proprietà di un noto imprenditore catanese del settore caseario.
Il mezzo era stato rubato il giorno prima in contrada Cartolari dove l’imprenditore si trovava insieme ad alcuni amici in cerca di funghi.
Le indagini della polizia si sono subito rivolte verso il mondo della malavita dei Nebrodi che negli ultimi mesi sembra aver ripreso in grande stile il furto di auto a scopo estorsivo.
Nel giro di poche ore la polizia, coordinata dall’ispettore Vincenzo Saporito, ha passato al setaccio i boschi a cavallo tra il comune di Tortorici e l’area del catanese convinta che il fuoristrada fosse stato soltanto nascosto in attesa di trasferirlo in luoghi più sicuri.
Così, nel pomeriggio le ricerche hanno avuto successo. Il mezzo è stato ritrovato in perfette condizioni.
Unico danno provocato dai ladri è stato quello al bloccasterzo visto che la vettura è stata messa in moto con il classico sistema dell’intreccio dei fili di alimentazione.
Il fuoristrada sarà restituito nelle prossime ore al proprietario mentre la Polizia indaga sulla recrudescenza del fenomeno dei furti di autovetture.
Negli ultimi mesi sono stati numerosi i mezzi prelevati tra Tortorici ed i comuni vicini, alcuni dei quali restituiti dopo qualche settimana in maniera anomala. Non si esclude che le bande che tentano di riorganizzarsi sui Nebrodi abbiamo chiesto ed ottenuto soldi per farlo.