Brolo, i conti tornano

0
20
salvo messina

Non sussistono elementi o inadempienze addebitabili all’organo esecutivo né violazioni di legge commesse dall’amministrazione comunale di Brolo, concernenti le argomentazioni sollevate con i propri esposti dal gruppo di minoranza consiliare. E’ un responso che non lascia adito a dubbi quello emesso dall’ispettore regionale Girolamo Gangi a conclusione della sua attività ispettiva protrattasi negli ultimi mesi al Comune di Brolo. L’ispettore nella sua relazione ha scandagliato punto per punto quanto denunciato dai consiglieri d’opposizione, in merito alle procedure d’adozione del rendiconto 2011 ed al bilancio di previsione 2012, confermando la regolarità dell’operato dell’amministrazione Messina riguardo i presunti squilibri economici, i debiti fuori bilancio scaturiti da decreti ingiuntivi notificati al comune e la gestione del conto capitale in riferimento al mutuo acceso con Bnl. Confutati dall’ispettore anche alcuni passaggi delle note del revisore dei conti che, secondo quanto riportato nella relazione, sarebbe incappato in alcune erronee considerazioni. Forte del responso dell’ispezione, il sindaco Messina non cerca però rivincite né rivalse nei confronti di nessuno. Rammaricato per il tempo perso a difendersi, Salvo Messina chiede solo che s’inizi a lavorare nell’interesse del paese

Morosito