“Collegateci con la superstrada”

0
35

Se è proibitivo l’importo per realizzare il terzo lotto della superstrada Patti-San Piero Patti, nel tratto da Colla Maffone verso San Piero Patti, è più percorribile, dopo il completamento del secondo lotto, un collegamento adeguato con contrada Prato di Librizzi ed il collegamento funzionale con la vecchia provinciale e la strada verso Librizzi e Sant’Angelo di Brolo. E’ la proposta del Comitato Valle del Timeto per la realizzazione della superstrada Patti – S. Piero Patti. Soddisfatti per la ripresa dei lavori fino a Colla Maffone, i rappresentanti del comitato vogliono accendere i riflettori sulla questione del collegamento della costruenda strada (per la quale si sta già lavorando dallo scorso giugno) con la viabilità esistente, al fine di rendere al più presto fruibile l’arteria che sta nascendo. Hanno trasmesso a funzionari provinciali e ai sindaci del comprensorio di Patti una proposta d’ipotesi progettuale per il collegamento rapido e funzionale tra la costruenda strada a scorrimento veloce (pressi località Prato) e la strada provinciale 122 “Pattese” (km 7 contrada Colla Maffone pressi intersezione con la  s.p. 126 Colla- Librizzi- S. Angelo di Brolo). Questa bozza rendere bbe maggiormente fruibile la superstrada che sta per nascere per tutti i flussi veicolari da e per la fascia costiera, ed è stata pensata in un’ottica di  miglioramento della viabilità in attesa dell’ammodernamento della s.p. 122 in direzione S. Piero Patti. L’auspicio del comitato è che questa proposta  possa divenire argomento di dibattito per i rappresentanti istituzionali del comprensorio pattese e della Valle del Timeto.

Morosito