Gioiosa Marea: fugge all’alt e investe auto, arrestato

0
104

Inseguimenti, tentativi di fuga, macchine speronate, colpi di pistola in aria: scene da film ieri sera a San Giorgio di Gioiosa Marea dove un 20enne, residente nell’hinterland milanese è stato arrestato con diverse pensati accuse. Il giovane, alla guida di una Porsche Carrera 911 non si è fermato all’alt imposto dai carabinieri ad un posto di blocco sulla statale 113 in contrada Cicero intorno alle 2,30 del mattino. La folle corsa del bolide si è fermata davanti alla discoteca La Pineta dove è stato raggiunto dai carabinieri. Ma Emanuele Fausto Errante, questo il nome del giovane alla guida della Porsche, ha provato a forzare ancora una volta il blocco dei militari innestando la marcia indietro. Nella sua rocambolesca fuga verso San Giorgio, ha tra l’altro investito ben 13 auto che si trovavano parcheggiate ai lati della strada. I carabinieri per intimorire il giovane ed avvisare del pericolo le numerose persone che si avviavano verso la discoteca hanno sparato diversi colpi di pistola in aria. Sul piccolo ponte che si trova all’ingresso della frazione di Gioiosa Marea, la Porsche ha tamponato un’auto è stata quindi raggiunta dai carabinieri. Sceso dall’auto e in evidente stato confusionale, Errante ha aggredito i Carabinieri che, dopo una breve colluttazione, lo hanno immobilizzato. Condotto per accertamenti all’ospedale Barone Romeo, il giovane lombardo è risultato positivo ai cannabinoidi ed è stato quindi arrestato con l’accusa di violenza, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesione personale e denunciato in stato di libertà per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Il processo per direttissima si terrà nelle prossime ore.