Sant’Angelo di Brolo, domani il suggestivo corteo medievale

0
337

Una giornata clou del programma dell’estate santangiolese sarà la seconda edizione della rievocazione storica della fondazione del paese con corteo in abiti medievali, che si terrà il 10 agosto prossimo a partire dalle ore 18:30 con partenza dall’ex Abbazia Basiliana e sosta ai principali monumenti storici del paese. Tra l’altro, giunge in questi giorni notizia del riconoscimento dell’inserimento della predetta manifestazione tra le 37 iniziative ( di cui solo 6 in provincia di Messina)  prescelte in tutta la Sicilia dall’assessorato regionale al Turismo e Spettacolo, perché mira alla valorizzazione dell’ identità e dei luoghi attraverso spettacoli di musica, danza e teatro. Un progetto redatto dal responsabile del II Staff( Sport Turismo e Spettacolo) del comune, Giuseppina Laguidara.  Saranno circa 200 i figuranti impegnati nel corteo, provenienti da diverse parti dei Nebrodi e della Sicili, tra cui le rappresentanze dei cortei storici di Montalbano Elicona, San Marco D’Alunzio, Motta Sant’Anastasia, San Piero Patti, una delegazione del castello di “Brolo” e altri ancora. La manifestazione storica sulle origini di Sant’Angelo con corteo medievale ha inizio dall’ex Monastero basiliano con il raduno dei gruppi partecipanti, la disposizione del corteo, l’introduzione  degli organizzatori, la predisposizione degli sbandieratori e di tutte le delegazioni e dei gruppi di spettacolo. Durante il percorso di terranno spettacoli itineranti di sbandieratori, trampolieri, sputa fuoco, danze medievali etc. Una sosta sarà il suggestivo chiostro seicentesco di San Francesco d’Assisi, dove, al suono della cornamusa entrerà l’Abate Erasmo da un lato, e il Conte Ruggero dall’altro, con un piccolo seguito di armati ( i Ferro e Fuoco) consegna di una pergamena con su scritto : … Anno Domini 1084… Ci sarà anche l’inizio della battaglia tra normanni e saraceni a cura della Compagnia Ferro e Fuoco di Catania e la recita di una laude a San Francesco d’Assisi a cura della compagnia Batarnù di Paternò.Da lì partenza per piazza Santa Maria dova a cura dell’associazione Millennium di San Piero Patti si terrà una danza medievali. Partenza per il quartiere storico di San Filippo e Giacomo, con passaggio attraverso i caratteristici vicoli. Qui, nel piazzale della splendida barocca chiesa omonima “dimenticata” ci sarà un breve spettacolo di sbandieratori e musiche medievali. Arrivo in piazza Vittorio Emanuele, dove si è svolge la drammatizzazione della “Battaglia delle Tre Fontane” la famosa leggenda da cui ha origine il centro urbano di Sant’Angelo di Brolo. Qui ci saranno gli spettacoli degli arcieri di San Marco d’Alunzio, le danze a cura dell’associazione Millennium di San Piero Patti. Inizio del  cuntu “Lu Sanctu Angiulu sulla fondazione di Sant’Angelo di Brolo, della fine di Ruggero e della grandezza e fasto dell’epoca arabo-normanna in Sicilia.Si evoca uno scontro ravvicinato tra i due normanni e saraceni  in campo. Finale spettacolare su come il conte Ruggero pregasse per l’intervento divino e di come si fermò il sole ed entra in scena la figura di San Michele Arcangelo su trampoli, con ali e spada infuocate, accompagnata dai fuochisti che accerchiano i saraceni fino alla loro uscita.Finale con musiche medievali e giochi di fuoco( Batarnù).  Soddisfatti il sindaco Basilio Caruso e l’assessore al Turismo e Spettacolo, Pippo Palmeri, che dichiara: “L’amministrazione comunale, presieduta dal sindaco Caruso, nonostante le ristrettezze economiche è riuscita a varare un calendario estivo con cartellone che tiene conto di tutte le esigenze rispettando i principi di economicità. Il programma delle manifestazioni sportive, ricreative e culturali è variegato. Ringrazio tutte le associazioni locali e quanti hanno contribuito alla realizzazioni dell’estate santangiolese 2013”.