Salina, lite sulla strada da intitolare a Troisi

0
28

Un’isola, Salina, con tre Comuni (Santa Marina, Malfa e Leni) e ora due «campanili» sull’intestazione di una strada a Massimo Troisi, l’attore scomparso nel ’94 che alle Eolie girò il suo ultimo film, Il postino: «Non ho compreso che c’azzecca Santa Marina Salina con il film», dice Salvatore Longhitano, sindaco di Malfa. «Lo scenario dell’opera – spiega – è quello del mio comune: Pollara, la strada che Troisi percorreva in bici, la casa rosa… Sì, il collega Lo Schiavo (sindaco di Santa Marina Salina, ndr) mi ha invitato a partecipare, ma solo il giorno prima della manifestazione. Ma io avevo preso altri impegni». Longhitano lamenta di non essere stato coinvolto nel progetto: «La manifestazione – aggiunge – poteva essere organizzata tra i due Comuni. Non è un caso che la bella attrice Maria Grazia Cucinotta per il suo soggiorno sull’isola ha scelto proprio Malfa e l’hotel Signum che la ospitò 19 anni fa. La prossima primavera, per il ventesimo anniversario della scomparsa di Troisi e delle riprese del film, organizzeremo una grande manifestazione e in quel contesto il viale di Pollara sarà intitolato a Troisi. Già abbiamo tutte le autorizzazioni. Non voglio innescare polemiche, nè voglio litigare con il sindaco di Santa Marina. È libero di fare quello che vuole, ma qui si tratta di cattivo gusto».
Secca la replica del sindaco di Santa Marina Salina Massimo Lo Schiavo: «Per 19 anni nessuno ci pensa e adesso toccava a me coinvolgere…”.
All’inaugurazione della «Passeggiata Massimo Troisi», sul lungomare del porto, venerdì sera ha partecipato Maria Grazia Cucinotta. Il comune ha collocato la scultura «Oltre il tempo» del maestro Antonello Arena. Il film nel ’96 ebbe 5 nomination agli Oscar e vinse una statuetta per le musiche di Luis Bacalov.

Morosito