Capo d’Orlando: violazione di domicilio e maltrattamenti, un arresto

0
20
Morosito

Violazione di domicilio aggravato, maltrattamenti in famiglia ed estorsione. Sono queste le accuse che hanno portato all’arresto di un marocchino di 33 anni, residente a Capo d’Orlando. L’episodio si è verificato nella notte, in una abitazione nei pressi di via del Faro. Secondo quanto emerso dai primi accertamenti, l’uomo, , in stato di alterazione, verosimilmente dovuta ad assunzione di alcol, si era presentato presso l’abitazione della suocera, e dopo aver sfondato il portone di ingresso, si era introdotto forzatamente all’interno inveendo contro la donna e mettendo a soqquadro tutta la casa. Nel corso di successive ed approfondite verifiche, i Carabinieri hanno appurato che che l’uomo, in alte circostanze si sarebbe reso responsabile di ulteriori episodi violenti, commessi nei confronti della moglie (una giovane di Capo d’Orlando) e del figlio minore ed inoltre, in più circostanze, con violenza e minacce, avrebbe estorto alla suocera alcune somme di denaro. Il marocchino è stato quindi arrestato, per violazione di domicilio aggravato, mentre per maltrattamenti in famiglia ed estorsione continuata è scattata la denuncia. In attesa del processo per direttissima l’immigrato è stato trattenuto in camera di sicurezza.