Rally del Tirreno, lunedì stop alle iscrizioni

0
169

Saponara (ME) 20 luglio 2013. Chiuderanno lunedì 29 agosto le iscrizioni del 10° Rally del Tirreno in programma il 3 e 4 agosto, valido come quinta prova del Challenge Rally 8^ Zona e per il Campionato Siciliano della specialità. La gara messinese organizzata dalla Top Competition di Torregrotta per la sua decima edizione ha aperto anche alla partecipazione delle auto storiche, una categoria in continua espansione a livello nazionale, ma che sulle strade del rally del Tirreno ha lasciato delle tracce indelebili, scrivendo memorabili pagine di storia dell’automobilismo  e decidendo spesso le sorti di sfide di respiro europeo.

 

Attesa dunque per conoscere il numeroso lotto di nomi che si candida ad entrare nel prestigioso Albo D’Oro della competizione che negli anni ha visto  succedersi bravi piloti che hanno dovuto costantemente lottare fino all’ultimo metro di prova speciale per aggiudicarsi la vittoria su un tracciato famoso per la sua selettività. L’edizione d’esordio nel 2004 fu vinta dall’indimenticabile giovane talento, prematuramente scomparso, Antonino Stracuzzi, navigato dall’amico Nico Salvo, l’edizione successiva fu a favore del pilota e preparatore Michele Ferrara e Antonio Furnari, edizione 2006 vinta da Antonino Cannavò e Graziano Leardi, mentre quella del 2007 da Mario e Salvatore Lisa, quattro edizioni tutte dominate dalle Renault Clio. Nel 2005, quando la gara divenne rally nazionale dalla tipologia rally sprint, arrivò il successo di Totò Riolo e Maurizio Marin con la Abarth Grande Punto a cui nel 2009 successero il sammarinese Alex Broccoli ed il cefaludese Maro Pollicino con la Renault New Clio, stessa vettura per i vincitori del 2010 Osman Caristi e Francesco Gismondo. Nel 2011 successo in casa per i giovani fratelli santateresini Giuseppe ed Andrea Nucita, anche loro sulla Renault New Clio, vettura vincitrice anche dell’edizione 2012 che  ha incoronato i giovanissimi ennesi Giuseppe Frattalemi e Sebastiano Cancaro.

 

L’elenco iscritti sarà ufficializzato entro la giornata di mercoledì 31 luglio dopo l’approvazione da parte della Federazione e la conseguente autorizzazione alla pubblicazione. Quello che gli organizzatori hanno rivelato è che si sono superate le previsioni in fatto di nomi altisonanti e di vetture di vertice, già iscritti all’edizione del decennale del Rally del Tirreno. La corsa avrà, come ormai ininterrottamente dal 2009, il suo quartier generale a Saponara, il centro che ha abbinato il proprio nome al volano promozionale della competizione che ha riportato il fascino dei rally di notte, favorendo l’afflusso di pubblico sulle prove speciali nella stagione calda, per rinverdire le emozioni delle corse con l’ausilio dei fari supplementari sulle vetture. Le emozioni cresceranno ulteriormente al passaggio delle auto storiche, quelle vetture che hanno fatto grandi i rally di notte, in cui correvano abitualmente. L’intero comprensorio  è in fermento in attesa dell’emozionante appuntamento con la competizione, sempre più occasione per vivere un territorio unico tra azzurro mare e fresche montagne, votato all’ospitalità.

Morosito