Lungomare chiuso, protesta a Castel di Tusa. La replica del Sindaco

0
655
Morosito

Il lungomare di viale Europa Unita a Castel di Tusa continua a rimanere chiuso dopo i lavori di sistemazione avviati lo scorso Aprile. Per ultimare l’opera manca solo la posa dell’asfalto ma da tempo i lavori sono inspiegabilmente fermi. La chiusura del lungomare sta causando notevoli problemi di natura economica ai titolari di alcune attività commerciali site in quella zona tant’è che, dopo l’ennesima giornata di magri incassi, una donna, Rosaria Badalì, che gestisce un chiosco di alimenti e bevande, ha deciso di incatenarsi per protesta sulla strada. “Qualora non dovessero giungere risposte concrete dall’amministrazione  – ha detto la donna – inizierò anche lo sciopero della fame”. Ma “l’amministrazione comunale ha fatto quanto era in suo potere, in primis mettere in sicurezza le abitazioni – replica il sindaco Angelo Tudisca. L’intervento, appaltato dal Commissariato per l’emergenza idrogeologica e diretto dal genio civile, necessita dell’approvazione di una variante per la sistemazione della strada e del marciapiede, oltre che della realizzazione della nuova illuminazione. Ma la variante è ferma dal mese di aprile all’assessorato Territorio e Ambiente e abbiamo avuto rassicurazioni che entro 24 ore verrà approvata. Se così non fosse – conclude il sindaco – firmerò un’ordinanza per riaprire la strada immediatamente dopo un rapida messa in sicurezza”.