Milazzo, i debiti arrivano a 60 milioni

0
44
Morosito

E’ scaduto il 5 Luglio il termine perentorio per la presentazione delle istanze di ammissione alla massa passiva da parte dei creditori del Comune di Milazzo. Ad oggi, sono giunte 866 istanze per un importo totale di € 48.761.846,03 di crediti presunti, cui deve aggiungersi la somma, anch’essa presunta di € 10.283.625,95 per debiti fuori bilancio non ancora riconosciuti (valore quest’ultimo, destinato notevolmente ad aumentare per effetto di interessi ed oneri accessori). Il totale complessivo presunto quindi risulta essere di € 59.045.471,98. Inizia, adesso, la fase istruttoria delle istanze che consentirà di definire il totale della massa passiva ammessa alla liquidazione. L’Organo Straordinario di Liquidazione ha precisato, poi, che già da un esame molto sommario, parrebbe che una quota significativa dell’importo totale per il quale è stata avanzata richiesta di ammissione alla massa passiva dovrà necessariamente essere considerata non ammissibile, poiché riferita a crediti insussistenti, in quanto mancanti di titolo giuridico, o di crediti mancanti della prova dell’avvenuta esecuzione delle prestazioni o delle forniture, o perché di competenza dell’Amministrazione ordinaria, essendo sorti in periodo successivo al 31/12/2011. La quantificazione effettiva della massa passiva che potrebbe anche attestarsi su valori sensibilmente diversi rispetto a quelli del totale delle istanze pervenute, è rinviata, pertanto, a successive comunicazioni. L’Organo Straordinario di Liquidazione dovrà considerare ogni eventuale ulteriore elemento di conoscenza utile ad una puntuale e corretta definizione dell’indebitamento pregresso, in aggiunta alle richieste di inserimento pervenute. Sul sito internet del Comune di Milazzo sarà pubblicato l’avviso di avvio del procedimento di accertamento delle istanze