Fondi alluvione, lunedì protesta a Palermo

0
27

Non sono arrivate risposte. Lunedì tutti a Palermo. C’è ancora silenzio assoluto sui fondi destinati alle aziende che hanno operato nel dopo alluvione del 22 novembre 2011. E il sindaco di Saponara, Nicola Venuto, gli assessori e i consiglieri comunali, gli imprenditori e le loro famiglie, lunedì prossimo, occuperanno la sede della presidenza della Regione Siciliana. Non si può veramente attendere oltre. Una protesta clamorosa annunciata e oltretutto, come si apprende dagli stessi amministratori, i fondi ci sono, la burocrazia e ritardi ed intoppi dei mesi scorsi, sta uccidendo tutto e tutti. Con Venuto, dovrebbero recarsi a Palermo amministratori ed imprenditori della provincia di Messina, tra gli altri, di Villafranca Tirrena e di Barcellona Pozzo di Gotto. Nella città del Longano si sono registrate, nei giorni scorsi, numerose proteste, sia davanti al comune, quanto per le vie della città. Non sono mancati momenti di tensione, con gli imprenditori prostrati, costretti per questo motivo, a licenziare e a chiudere battenti. I ritardi maturati fino a questo momento, dunque, si stanno rivelando in tutta la loro drammaticità; non basta la crisi, pure questo. L’ultima scadenza, che era stata fissata per il 30 giugno, non solo non ha visto arrivare un centesimo, ma di questi fondi non se ne sa nulla, anche se si dice da più parti che ci sono.

Morosito