Piraino, approvato il nuovo Regolamento

0
35

Un nuovo Regolamento del Consiglio Comunale, più moderno, e che tiene conto dello sviluppo delle nuove tecnologie. L’ultima seduta dell’assemblea cittadina di Piraino ha discusso ed approvato il nuovo regolamento. “La redazione di un nuovo regolamento si è resa necessaria poiché il precedente era ormai obsoleto e risalente al 1987” ha spiegato il Capogruppo della maggioranza Tonino Scaffidi. Questo nuovo regolamento, oltre ad essere conforme alle odierne leggi che governano l’istituzione stessa, prevede la possibilità di inviare, a chi ne fa richiesta, le varie comunicazioni ufficiali ai Consiglieri tramite fax o pec, sgravando da tale compito il messo comunale, di introdurre la possibilità di presentare interrogazioni a risposta orale (sul modello del question time), di effettuare riprese e trasmissioni in streaming delle sedute del Consiglio, regolamentandole nel rispetto della privacy. L’importante risultato è stato ottenuto grazie ad una fattiva collaborazione fra tutte le forze politiche. “Tale risultato – continua il consigliere Scaffidi – si inquadra nel terzo punto del programma elettorale portato avanti dal gruppo eletto il 6 e 7 maggio 2012 con Gina Maniaci sindaco: Piraino più vicina: Scelta di una politica più vicina al cittadino grazie a rapporti umani più diretti e nuove tecnologie”. Tale regolamento del Consiglio Comunale entrerà in vigore il primo giorno del mese successivo alla sua approvazione dall’assemblea e all’ultimato periodo di pubblicazione all’Albo Pretorio on-line del Comune. Sempre nella stessa seduta, il consiglio comunale pirainese ha approvato all’unanimità lo schema di convenzione per l’istituzione della centrale di committenza per gli appalti pubblici tra i comuni di Piraino e Sant’Angelo di Brolo.  Il consiglio Comunale tornerà a riunirsi, in seduta ordinaria, lunedì 15 luglio alle 19.30 nell’aula consiliare di via Dante Alighieri. All’ordine del giorno, su richiesta del sindaco, l’approvazione del conto consuntivo 2012, l’approvazione del piano triennale delle opere pubbliche 2013/2015 e l’elenco annuale dei lavori per il 2013, verifica della quantità e qualità di aree e fabbricati da destinarsi alla residenza, alle attività produttive e terziarie e il prezzo di cessione per l’anno 2013, l’approvazione del piano delle alienazioni e valorizzazioni del patrimonio immobiliare del comune e la determinazione delle rate e delle scadenze per il versamento del tributo comunale su rifiuti e servizi (TARES) per l’anno in corso.