Barcellona P.G.Comune, veterinari ed associazioni in prima linea per il contrasto del randagismo

0
66
Morosito

La delicata tematica del randagismo ancora al centro dell’attenzione a Palazzo Longano, dove si è svolta una nuova conferenza dei servizi. “Un confronto serrato e fruttuoso, volto ad instaurare una fattiva collaborazione tra le parti”. Così lo ha definito l’Assessore Raffaella Campo che ha poi aggiunto: “Questa è una sfida di civiltà a cui le pubbliche istituzioni non possono e non devono sottrarsi. Le nostre buone prassi avranno una ricaduta positiva su tutta la collettività”. All’incontro hanno preso parte anche l’istruttore Antonella Saja dell’Ufficio Ambiente; il comandante della Polizia Municipale, dott.ssa Sebastiana Caliri; il vicecomandante Salvatore Di Pietro; i rappresentanti dell’Associazione “Amici degli Animali”, Marcella Sidoti e Mario Scardino. Per l’Asp sono intervenuti: il dott . Ravidà, in rappresentanza dell’Asp 5 Messina; il dott. Donia, responsabile dell’Unità Operativa semplice; il dott. Pagano, designato per l’equipe operatoria e il dott. Giovanni Rossitto, dirigente del distretto di Barcellona. L’Amministrazione comunale si è impegnata ad acquistare i lettori microchip per il primo intervento ed ha affermato di essere in procintodi stipulare una convenzione con un canile situato nelle vicinanze per destinarvi i canipericolosi, ribadendo l’intenzione di reimmettere sul territorio i cani di indole docile dopo la prassi della sterilizzazione. L’Assessore Campo ha anche proposto di avviare in autunno una campagna di sensibilizzazione condivisa anche in collaborazione con l’Assessorato Regionale che, in tal senso, si è espresso positivamente nel corso di un incontro svoltosi la settimana scorsa. I medici veterinari, se pur con qualche differenza di vedute sulle modalità, si sono dichiarati disponibili ad intervenire in caso di rinvenimento di animali incidentati. In particolare, hanno risposto positivamente alle richieste dei membri dell’associazione “Amici degli animali” che chiedono di poter accedere liberamente ai box temporanei per assistere i cani durante la degenza post operatoria. Il dott. Ravidà, Presidente Regionale della federazione dell’Ordine dei medici veterinari delle province siciliane, ha inoltre proposto al Comune di stipulare un protocollo d’intesa con il neonato ospedale veterinario didattico dell’Università di Messina, attivo 24 h su 24.