Alluvione 2011. Riunione per i fondi degli sms solidali.

0
18

Qualcosa sembra muoversi. I fondi raccolti attraverso sms e telefonate solidali a beneficio degli alluvionati del messinese sono stati al centro di una riunione tenutasi presso il Dipartimento della Protezione Civile cui ha preso parte anche il Comitato dei Garanti, istituito per far sì che le somme raccolte possano essere utilizzate nella maniera quanto più efficace possibile. All’incontro hanno preso parte anche i rappresentanti degli operatori telefonici attraverso i quali sono stati acquisiti sms e telefonate solidali. La Regione Siciliana è stata rappresentata dall’ingegnere Calogero Foti, il quale ha specificato che- per la ricostruzione o messa in sicurezza delle abitazioni- è necessaria la somma di un milione e cento mila euro circa. Somma che sarà recuperata, appunto, dalla raccolta solidale telefonica alla quale verranno integrati fondi da parte della Regione. La riunione è servita a tracciare il quadro e lo stato di avanzamento dei progetti in corso. In particolare, Calogero Foti ha relazionato davanti al Comitato del Garanti relativamente ai progetti delle 24 prime case colpite dall’alluvione del novembre 2011. Abitazioni che sono ubicate nei comuni di Saponara, Barcellona Pozzo di Gotto e Rometta. Infine, ha trovato approvazione il trasferimento alla Regione Siciliana del 40% delle somme raccolte per gli alluvionati del messinese in occasione della drammatica calamità che colpì la parte tirrenica della provincia il 22 novembre 2011.